Il Master

Il Master Universitario in Geotecnologie Ambientali è rivolto a giovani laureati in discipline scientifiche e tecniche finalizzate alla gestione del Territorio e dell’Ambiente, a professionisti, dirigenti e quadri della pubblica amministrazione. 

L’obiettivo principale del Master è quello di formare figure professionali in grado di: 

  •      acquisire le necessarie competenze tecnico-scientifiche per operare in campo ambientale
  •      saper gestire la comunicazione con gli enti di controllo e assistere il committente nelle scelte operative e di investimento.
Il Master focalizza l’attenzione sull’interazione tra le attività antropiche e le componenti ambientali e affronta la tematica della salvaguardia ambientale curando specificatamente i temi delle bonifiche dei siti contaminati, della progettazione e gestione degli impianti di smaltimento dei rifiuti, del monitoraggio e delle componenti ambientali.

Bonifica dei siti contaminati

La bonifica del suolo contaminato si occupa dei metodi di pulizia di terreni e delle acque sotterranee dalle sostanze inquinanti, che ne alterano le caratteristiche o ne compromettono l'uso. L'obbligo alla bonifica è normato in Italia dal Decreto legislativo 152/2006 e s.m.i., che ha introdotto la possibilità di valutare la pericolosità dell'inquinamento tramite l'analisi di rischio.

Discariche Controllate

In Europa la maggior parte dei rifiuti viene ancora smaltita in discarica: la corretta progettazione delle discariche controllate, in relazione al tipo di rifiuto stoccato, si basa su metodologie d’indagine adeguate alla caratterizzazione e all’individuazione del contesto territoriale più idoneo alla realizzazione di queste opere.

Monitoraggio Ambientale

Il monitoraggio ambientale di un’opera consiste nella verifica dell'impatto ambientale delle diverse fasi di progettazione, costruzione e funzionamento dell’opera stessa; i dati ambientali acquisiti nelle attività di monitoraggio (campionamento delle matrici ambientali, analisi chimiche, ...) sono gestiti con banche dati territoriali.

Valutazione di Impatto Ambientale

La valutazione di impatto ambientale (VIA) è una procedura di supporto all'autorità competente finalizzata ad individuare, descrivere e valutare l'impatto ambientale di un'opera, il cui progetto è sottoposto ad approvazione o autorizzazione.

Analisi di Rischio

L'analisi di rischio sanitario-ambientale è uno strumento di supporto per la gestione della bonifica dei siti contaminati: l'analisi permette di valutare, in via quantitativa, i rischi per la salute umana connessi alla presenza di inquinanti nelle matrici ambientali (aria, acqua, suolo).

Modellazione Geoambientale

L’utilizzo dei modelli risulta di grande efficacia nella valutazione delle interazioni tra gli acquiferi e le opere di ingegneria e nell'applicazione delle normative concernenti lo sfruttamento della risorsa idrica, al fine inoltre di prevedere e valutare il movimento delle acque sotterranee ed il trasporto dei contaminanti in falda.

Lo Stage

Lo stage curriculare è un periodo di tirocinio obbligatorio compreso nel percorso formativo del master che gli studenti svolgono presso una struttura convenzionata per conoscere direttamente il mondo del lavoro.
Lo stage deve soddisfare i requisiti di coerenza con il percorso formativo dello studente.
Le attività svolte durante questo periodo saranno oggetto dell'elaborato finale discusso a conclusione del master.

Scopri di più

Hai bisogno di maggiori informazioni sul Master?
Visita una delle pagine dedicate al Master in Geotecnologie Ambientali sul sito web del Centro di GeoTecnologie o     contattaci all'indirizzo master.cgt@unisi.it o al n. di telefono +39 055.9119449!

 

 

Visita la pagina dedicata alle possibilità di agevolazioni, di voucher e di contributi per la partecipazione al Master